Tribù della valle dell’Omo

Sull’Omo è in costruzione la gigantesca diga idroelettrica Gibe III. Se completata, distruggerà un ambiente ecologicamente fragile e i mezzi di sussistenza delle tribù che vivono lungo il fiume e dipendono dai cicli stagionali delle sue esondazioni.

abyssiniacf000203-3-web_gallery_largeI Bodi credono in un dio celeste chiamato Tuma, che porta la pioggia e costituisce la forza vitale di tutte le creature.

abyssiniacf000189-1-web_gallery_large

Le tradizioni orali sono condivise con i bambini fin dalla tenera età. La storia della creazione della tribù racconta di antenati emersi strisciando da un buco nella terra vicino al fiume Omo.

goatskinlighter-web_gallery_large

“Le capre hanno un grande valore per noi, e sono rispettati membri della tribù. Ci danno abiti e cibo.”

abyssiniacf001803-lighter-web_gallery_large

Le donne Arbore sono famose per le loro lunghe capigliature. Le ragazze si rasano la testa per indicare la loro virginità, e iniziano a far crescere i capelli solo dopo il matrimonio.

cradleofmankind-cf000756full-web_gallery_large

I Karo sono considerati una delle tribù più minacciate della valle dell’Omo. La loro popolazione conta oggi solo 1.500 persone.

cradleofmankind-cf000615-web_gallery_large

I Karo vivono a est del fiume Omo e in passato le loro terre sono state più volte razziate dai Nyangatom, che vivono sull’altra sponda.

bonaprintlight-web_gallery_large

Bona è un leader molto rispettato del villaggio di Labaltoy. Nella cultura degli Hamer, il nome Bona viene assegnato a cani o altri animali aggressivi. Non è un nome comune per un uomo. Quand’era giovane, Bona diede segni molto evidenti di forza e aggressività inducendo la madre a chiamarlo così.

abyssiniacf001123colorsky-web_gallery_large

Gli abiti degli Hamer sono fatti di pelle di capra, conciata ed essiccata al sole. Negli ultimi anni, hanno cominciato a decorarli anche con perline colorate.

abyssiniacf001349-lighter-web_gallery_large

“Non perderò la mia cultura. Non la lascerò mai. Anche se mi daranno degli abiti, resterò sempre un Mursi.”

L’articolo non è stato scritto da me, ma solo organizzato a scopo informativo, le informazioni e le foto sono state prese da http://www.survival.it/galleria/valle-omo#1 

Laura

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...